Il Progetto

Katastrophé

Riflessioni sulle catastrofi perinatali, oltre lo sguardo comune

Target operatori

Target sociale

Presupposto da cui si muove il progetto

A partire dall’analisi del concetto di "catastrofe perinatale", quale condizione psico emotiva legata ad una condizione di “rovesciamento tra l'immaginato e l'esperienza reale" materna/genitoriale, si cerca di mettere in luce come l’esperienza dell’acquisizione del ruolo (con alcune particolari declinazioni sul ruolo materno) sia costellata da diversi eventi potenzialmente catastrofici.
Indirizzando l’attenzione sull’arco di tempo perinatale, ovvero dal momento del concepimento lungo i primissimi anni di vita del/della neonato/a, si analizza l’esperienza genitoriale a partire dalla lettura della sua rappresentazione nell’immaginario collettivo per farne emergere le lacune a livello di narrazione visiva, cognitiva ed emotiva.
Un evento che, se nell’immaginario collettivo è spesso legato a immagini esclusivamente positive, armoniose e realizzanti, nell’esperienza reale può presentarsi carico di emozioni conflittuali, fragilità, incognite o vissuti luttuosi (oggettivi o soggettivi), che generano sentimenti spesso taciuti perché percepiti in contrasto con i rimandi sociali e culturali di appartenenza.
PARTE VIRTUALE

Il PERINATAL WEB DOC: il primo web doc italiano dedicato al perinatale

Il progetto, nella sua elaborazione virtuale, comprende la realizzazione di un web doc, il primo a livello italiano sul tema. Esso consiste in una piattaforma interattiva virtuale all’interno della quale confluiscono numerosi materiali didattici/informativi/d’arte e cultura sul tema del perinatale, per una lettura a 360° del tema.

La struttura del Perinatal Web Doc prevede l’avvio di un documentario base che può essere fruito di seguito e nella sua interezza o, altresì a blocchi, seguendo le finestre interattive che, man mano che si evolve il tema, si aprono per offrire nuovi contenuti dedicati.

Il documentario base è il lavoro dal titolo Chiaroscuri nella Maternità un documentario sociale di interviste a numerose mamme sulla loro esperienza materna, realizzato nel 2011, che è stato diffuso con successo in questi anni a livello nazionale all’interno dell’omonimo libro di fotografia socionarrativa.

Il Perinatal Web Doc si pone come progetto informativo per la creazione di una nuova cultura perinatale, più integrata e multidimensionale nella trattazione pubblica dell’evento genitorialità, attraverso la diffusione di materiali acquisiti, quasi in stile giornalistico, nel contatto diretto con varie competenze, raccolti attraverso il network e il web, oppure derivanti da inserti ed estratti di lavori esistenti sul panorama contemporaneo.

Il lavoro creato e proposto al pubblico dal 2021 si pone come potenziale bacino ampliabile nel tempo qualitativamente e quantitativamente: ovvero sia rispetto ai diversi risvolti, argomentati attraverso figure professioniste del settore o ad esperienze e vissuti diretti, sia all’interno uno stesso risvolto trattato ed affrontato da punti di vista e prospettive diverse.

Il tutto nell’ottica di creare spunti di riflessione per invitare all’approfondimento e alla ricerca, oltre appunto gli stereotipi e i luoghi comuni.

Nell’ottica di promuovere informazione, si è scelto di fare del Perinatal Web Doc uno strumento di cui poter usufruire gratuitamente e liberamente affiancandolo, per chi interessato, alla possibilità di approfondimenti attraverso workshop e sessioni di formazione dedicata sui temi dell’abbattimento degli stereotipi e dell’approccio multidimensionale al perinatale.

Tutti i servizi e le possibilità di collaborazione sono disponibili nella sezione ONDEMAND del PWD e del BLOG

PARTE EDITORIALE

Il volume cartaceo “Katastrophé. Riflessioni sulle catastrofi perinatali”

Il lavoro promuove lo sviluppo di una consapevolezza rispetto alla naturalità del manifestarsi di tali esperienze, legittimandone l’aspetto catastrofico e di ribaltamento rispetto alle credenze genitoriali, quale primo passo necessario ed essenziale per mirare all’abbattimento dei profondi stereotipi di cui la nostra cultura è portatrice.

Cultura nella quale siamo immersi sia come individui (con la responsabilità di costituire a pieno titolo l’”opinione pubblica”), ma troppo spesso anche come operatori del settore.

Operatori che, entrando in contatto con madri e padri in un momento di profonda trasformazione personale, sociale e potenziale fragilità emotiva, devono avere una chiara consapevolezza della propria lettura di materno e paterno per discernerla distintamente da quella dei genitori con i quali si rapportano.

Un lavoro che deve tener conto inoltre della necessità di contenere le proprie visioni personali per non trasformarle in mero potere di influenzare in qualità di “esperti”, non tanto nell’ottica di competenza sanitaria, ma soprattutto all’interno degli scambi relazionali capaci di minare la percezione di competenza del genitore.

Sono proprio gli operatori, infatti, che possono essere portatori di nuove chiavi di lettura per una cultura perinatale più integrata ed abdicante i facili stereotipi culturali e i luoghi comuni.

INDICE INTERVENTI PRESENTI NEL VOLUME

Introduzione e prologo

La catastrofe perinatale. Una chiave di lettura per aprirsi al rovesciamento dei luoghi comuni di Gisella Congia

L’operatore sanitario dell’evento nascita tra relazione e pregiudizio di Cecilia Gioia

Desiderio di maternità e infertilità: una lettura etica-psicoanalitica inscritta nel pensiero della differenza femminile di Claudia Bricci

Il corpo percettivo. La genitorialità come dimensione multidimensionale dentro e fuori di sé del Gruppo di Ricerca Interdisciplinare Le Début de la Vie

Il corpo che cambia: narrazioni di donne in gravidanza di Laura Vismara

La maternità oggi tra istanze soggettive e modelli culturali di Maria Cristina Barducci

“Réclame” inserto di fotografia socionarrativa a cura di Gisella Congia

La rappresentazione materna e lo sviluppo delle cure tra istinto e intervento del pediatra di Tommaso Montini

Catastrofi incarnate, attese capovolte. Il corpo della madre nel lutto perinatale di Claudia Ravaldi

Bambini Prima di Marcello Florita

Venire ai mondi. Diventare ed essere neo-genitori nelle città contemporanee di Ester Cois e Gisella Congia

L’infanticidio come agito possibile di Alessandra Nivoli

INSERTO VISIVO a cura di Gisella Congia

Il sedicesimo centrale del volume prevede un inserto di fotografia socionarrativa inedito con la finalità di realizzare un lavoro di immagini fruibile come esperienza estetica ma anche come prodotto di narrazione sociale, riflessione articolata ed integrata aspetti emotivi e contenuti cognitivi, legata ad alcuni dei risvolti delle catastrofi del periodo perinatale. La strada visiva diviene l’ulteriore tassello, a carattere squisitamente percettivo, di una via percorribile e necessaria per ampliare i bagagli immaginifici rispetto alle visioni apprese di modelli rigidi e stereotipati.

Acquistabile sul sito Armando Editore 

Presentazioni e contatti curatrice gisella.congia@gmail.com

ESPERTI OSPITI E TEMATICHE TRATTATE ALL'INTERNO DEL PERINATAL WEB DOC

ARISCI NICOLÓ (Su Paternità) Intervista radiofonica Akua’ba
BARDUCCI CRISTINA (Su Modelli culturali) Intervista radiofonica Akua’ba e Intervista originale PWD
CALAMIDA ALESSANDRA (Su Genitorialità e Adozione) Intervista radiofonica Akua’ba
CARCANGIU GAIA GIULIA (Su Il fisico e le trasformazioni) Intervista radiofonica Akua’ba
COIN ROMINA (Su Dalla diade alla triade genitoriale) Intervista radiofonica Akua’ba
COIS ESTER (Su Allattamento e società) Intervista radiofonica Akua’ba
COIS ESTER (Su Genitorialità e spazio urbano) Intervista originale PWD
CONGIA GISELLA (Su L’abbattimento degli stereotipi in ambito perinatale) Intervista originale PWD
COSSA PATRIZIO (Su Essere padri e la Comunity BarPapà) Intervista originale PWD
DESSÍ ANGELICA (Su Cura del neonato) Intervista radiofonica Akua’ba
FADDA FRANCESCA (Su Sessualità) Intervista radiofonica Akua’ba
FERRERO FEDERICA (Su Ruolo ostetrica) Intervista originale PWD
FLORITA MARCELLO (Su TIN terapia intensiva neonatale) Intervista radiofonica Akua’ba
GHIANI M. CARMEN (Su Pensare la maternità) Intervista radiofonica Akua’ba
HARIZANOVA YANA (Su Lutto perinatale e progetto H_Air) Testimonianza diretta originale PWD e Progetto d’arte
LE DEBUT DE LA VIE (Gruppo di ricerca su Un progetto d’intervento interdisciplinare) Intervista originale PWD
MARELLI ALESSANDRA (Su La formazione perinatale) Intervista originale PWD
MELONI ALESSANDRA (Su Relazione e Medicalizzazione) Intervista originale PWD
MONTIROSSO ROSARIO (Su Patologia neonatale e genitorialità) Intervista radiofonica Akua’ba
MUREDDU DILETTA (Su Lavoro e genitorialità) Intervista originale PWD
NICOLIN DANIELA (Su allattamento) Intervista originale PWD
NIVOLI GIANCARLO (Su infanticidio) Intervista originale PWD
PETRILLI GRETA (Su psicopatologia perinatale) Intervista radiofonica Akua’ba
PIGA MARILISA (Su Lunadigàs ovvero delle donne senza figli) Intervista radiofonica Akua’ba
QUAQUERO ANGELA (su La psicologia perinatale) Intervista radiofonica Akua’ba
RAVALDI CLAUDIA (Su Il corpo soggetto in gravidanza) Intervista originale PWD
RAVALDI CLAUDIA (Su Il Lutto perinatale) Intervista radiofonica Akua’ba
RAVALDI CLAUDIA e Collabor. (Su Letteratura e rappresentazione del materno) Estratto Video da Festival Matritudini
RAVALDI CLAUDIA e Collabor. (Su Gravidanze Arcobaleno) Estratto Video da Festival Matritudini
ROBBIANI ISABELLA (Su La psicologia perinatale) Intervista originale PWD
RUSSO STEFANIA (Su Buone pratiche, multiculturalità e famiglia) Estratti video dalla Coop. Il Sicomoro
SKOKO ELENA (Su OvoItalia e il fenomeno della violenza ostetrica) Intervista radiofonica Akua’ba
STIRONE VALENTINA (Su Famiglie multietniche) Intervista radiofonica Akua’ba
TESTIMONIANZE BABBI (I papà si raccontano) Intervista originale PWD
TESTIMONIANZE MAMME (Le mamme si raccontano) Intervista originale PWD
URSO CAMILLA (Su Da figlia a madre e Progetto Genealogia della madre) Intervista radiofonica Akua’ba e Progetto d’arte
ZONZA CARLOTTA (Su PMA procreazione medicalmente assistita) Intervista radiofonica Akua’ba

CREDITS progetto Perinatal Web Doc

Vuoi ENTRARE NEL progetto “Perinatal Web Doc”?